Planetari

Filtri attivi

Gli oculari planetari hanno un campo visivo non oltre i 50° e spesso hanno focali corte per raggiungere alti ingrandimenti. 

Oculari Plössl 
Hanno un ampio campo visivo di circa 50°, quindi sono molto versatili sia per il planetario che per osservare nebulose e galassie. Per utilizzare questi oculari, gli occhi devono essere molto vicini all'oculare altrimenti non si riuscirà ad osservare nulla. 

Lo schema Plossl utilizza 2 doppietti speculari che si fronteggiano, ciò consente di avere una migliore correzione cromatica ed un campo apparente più elevato rispetto ad altri schemi ottici.


Oculari Ortoscopici 

Sono stati tra i primi ad essere stati usati in massa dagli astrofili viste le loro buone performance ed hanno lasciato ottimi ricordi. Dopo l'avvento dei Plossl sono andati scomparendo ma rimangono comunque degli ottimi oculari. 

Sono formati da 4 elementi e sono molto bilanciati in tutti i campi. A differenza dei Plossl, gli oculari ortoscopici offrono un campo visivo di soli 40° /45° che però è perfetto per il planetario. 

Oculari Zoom

Sono cresciuti di fama negli utlimi anni vista la comodità che offrono. Infatti nello stesso barilotto è possibile avere anche 5 diverse focali. Attraverlo un sistema meccanico e ruotando l'oculare gli astrofili possono cambiare focale in soli 2 secondi, passando da 8mm a 25mm. Questi oculari sono degli ottimi tuttofare che sapranno soddisfare la maggior parte degli astrofili.