Come scegliere un telescopio

Facendo una veloce ricerca sul web, vi sarete sicuramente accorti di quante tipologie di telescopi esistano, dal semplice e classico Newton fino ai più complessi Schmidt-Cassegrain.


Anche se chiamati con nomi diversi, tutti i telescopi alla fine fanno la stessa cosa, cioè ingrandiscono l'immagine di un oggetto celeste utilizzando diversi specchi o lenti.

A chi si avvicina per la prima volta a fare osservazione, consiglio di prendere telescopi completi, che comprendano sia il tubo ottico che la montatura. Così facendo avrete un setup funzionante e ben bilanciato fin dall'inizio.

Se volete acquistare il tubo e la montatura separatamente, chiedete consiglio a noi oppure ad un vostro amico astrofilo! Non vorrete ritrovarvi con un tubo da 5 Kg e con una montatura che supporta al massimo 4 Kg, vero? 

Telescopi Riflettori Newton o Rifrattori Acromatici di piccole dimensioni offrono un ottimo rapporto qualità prezzo a chi inizia. Lasciate stare per il momento i Rifrattori Apo o Catadriottici.

Oculari

Treppiedi e Colonne

Pulsantiere

Contrappesi

Montature

Telescopi Solo Tubo

Se osservo dalla città o in campagna cambia qualcosa?

Osservare la Luna ed i pianeti del Sistema Solare da città o in campagna è possibile, mentre per le galassie e nebulose farete molta fatica se non avete un cielo molto scuro e un telescopio con un'apertura di almeno 100-125mm.

.

Telescopio rifrattore o riflettore?

I telescopi sono strumenti piu' o meno complessi che rifraggono o riflettono la luce. In commercio se ne trovano di moltissimi tipi, ma quelli piu' comuni sono i telescopi riflettori, cassegrain e rifrattori. Qui sotto potete vedere le differenze nelle posizioni di lenti e specchi. 

Se volete approfondire i pro e i contro di ogni schema ottico vi consigliamo il nostro articolo sugli schemi ottici

Telescopi Riflettore

Telescopi Cassegrain

Telescopi Rifrattori

Quanto ingradisce al massimo un telescopio?

In linea di massima, per capire a quanti ingrandimenti un telescopio possa arrivare restituendo una buona immagine, bisogna prendere il diametro del telescopio in mm e moltiplicarlo per 2.

Quindi un telescopio con un diametro di 150mm, puo' arrivare ad un massimo di 300x. Ovviamente ci sono eccezioni da fare in base alla qualità del tubo ottico, ma in genere questa regola funzionerà il 90% delle volte.

Cosa si riesce a vedere con un telescopio?

Differenze tra Luna/Saturno a 200X e a 400X

Luna a 200X
Saturno a 200X
Luna a 400X
Saturno a 400X

Miglior primo telescopio

Perchè non un binocolo invece

Il primo telescopio della storia

La costruzione del primo telescopio della storia viene attribuita a Galileo Galilei che ne 1609 perfeziono' lo strumento, grazie agli studi fatti l'anno precedente da Hans Lippershey

Primo telescopio per astrofotografia

Per chi vuole iniziare con l'astrofotografia consigliamo:

Oltre al primo telescopio ti piacerebbe comprare la tua mia camera CMOS per fare foto ai pianeti? Leggi la nostra guida su quali sono le migliori camere per riprendere i pianeti.